ADEPP/ IV RAPPORTO SUGLI INVESTIMENTI DEGLI ENTI DI PREVIDENZA PRIVATI: IN CRESCITA IL PATRIMONIO DELLE CASSE

Dal IV° Rapporto sugli investimenti delle Casse di previdenza private e privatizzate aderenti ad Adepp emerge che il patrimonio delle Casse di previdenza dei liberi professionisti, negli ultimi cinque anni, ha registrato una crescita continua e costante passando dai circa 65,6 miliardi di euro del 2013 ai circa 87 miliardi di euro di fine 2018 con un incremento complessivo di 32,5 punti percentuali. Una crescita dovuta da un lato dai contributi incassati che sono superiori alle prestazioni erogate, +17 miliardi tra il 2013 e il 2018, e dall’altro dai rendimenti conseguiti che ammontano a circa 1,4% netto annuo in media degli anni presi in esame. Cresce dunque il patrimonio, diminuisce la gestione diretta degli investimenti, cala la percentuale investita in immobili, triplicano gli investimenti nei fondi mobiliari, raddoppia la componente azionaria e sempre più Casse investono in fondi comuni. Continue reading

EDITORIA / AUMENTA LA FIDUCIA DEI CITTADINI NEI RIGUARDI DELLE INFORMAZIONI VEICOLATE SUI SITI WEB DI AZIENDE E P.A.

I siti web di aziende, ma anche le home page dei vari dipartimenti della pubblica amministrazione sono diventate per i lettori digitali delle fonti di informazione primaria e credibile.E’ quanto emerge dalla 19esima edizione dell’Edelman Trust Barometer, che ha misurato la fiducia dei consumatori verso aziende, media, organizzazioni non governative ed uffici della P.A. in 27 paesi su di un campione di 33 mila persone. Continue reading

INPGI / GIURISPRUDENZA: CONFERMATO L’ORIENTAMENTO DELL’ISTITUTO SUI CRITERI DISTINTIVI DEL LAVORO DIPENDENTE GIORNALISTICO E SUL REGIME CONTRIBUTIVO DI SOMME CORRISPOSTE AL PERSONALE

La Corte d’Appello di Roma, con due recenti sentenze, ha accolto le tesi sostenute dall’Istituto a seguito di verbali di accertamento ispettivo.

La prima sentenza, sottolineando l’importanza delle dichiarazioni dei giornalisti rese agli Ispettori nel corso dell’accertamento, corroborate dalle testimonianze rese davanti al Giudice, ha confermato la consolidata giurisprudenza sugli indici della natura subordinata del rapporto di lavoro giornalistico, che si caratterizza per l’elevata autonomia professionale e intellettuale, indicando, fra gli altri, “lo svolgimento di un’attività rivolta ad assicurare le esigenze informative riguardanti uno specifico settore, la sistematica redazione di articoli su specifici argomenti o di rubriche, l’impegno di porre la propria opera a disposizione del datore di lavoro, la responsabilità del servizio”. Continue reading