GIORNALISTI / SOTTOSCRITTO IL NUOVO CONTRATTO COLLETTIVO PER EDITORIA LOCALE CARTACEA E ONLINE

Federazione nazionale della Stampa italiana (Fnsi), Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc) e Associazione nazionale stampa online (Anso) hanno sottoscritto lo scorso 30 giugno il contratto nazionale di lavoro giornalistico per le testate periodiche a diffusione locale e per le testate online locali purché non costituiscano network o franchising e non risultino collegate su più aree geografiche. Il nuovo contratto che regolamenta le prestazioni lavorative dei giornalisti professionisti e pubblicisti e dei praticanti in regime di lavoro subordinato è entrato in vigore lo scorso 1° luglio e avrà durata triennale, fino al 30 giugno 2024.

È stato inoltre costituito un comitato di coordinamento tra FNSI, ANSO, FISC ed INPGI con il compito di monitorare l’andamento di applicazione del presente contratto, la regolarità contributiva delle aziende ed esaminare le problematiche di natura previdenziale del settore che dovessero emergere nel corso della vigenza del contratto stesso. Continue reading

INPGI E FNSI RICEVUTI DAL CAPO DI GABINETTO DEL MINISTRO ORLANDO. MACELLONI / INPGI DENTRO L’INPS È LA CANCELLAZIONE DELLA PROFESSIONE

“Il CDA dell’INPGI si è mosso nel pieno rispetto della legge e responsabilmente ha adottato una serie di misure che concorrono al riequilibrio della gestione. Non sono certo misure sufficienti ma l’unica cosa che riporta i conti dell’istituto in ordine è un ingresso importante di nuovi contribuenti. Abbiamo presentato al governo diverse proposte di allargamento della platea ma ad oggi non c’è l’interesse a discuterne seriamente ne la volontà politica che l’Istituto resti nell’ambito della previdenza privata varata nel 1994 quando il Presidente Draghi era Direttore Generale del Tesoro. Le nostre proposte consentirebbero all’Istituto di restare autonomo e di fare il suo lavoro come ha sempre fatto. Continue reading

Crisi Inpgi, Adepp: “La causa non sono i giornalisti. Ora il governo scelga”

La crisi dell’Inpgi è senza dubbio la conseguenza della crisi del suo sottostante lavorativo. Siamo infatti passati dall’informazione su carta, che faceva perno su professionisti ordinistici e su regole certe, a un mondo della comunicazione molto più ampio ma destrutturato e caratterizzato dalle figure professionali più varie, con inquadramenti previdenziali più disparati. Continue reading

MACELLONI/INPGI: SENZA LAVORO, A RISCHIO LA SALVAGUARDA DELL’ISTITUTO, NECESSARIO INTERVENTO DEL GOVERNO

“Finché il lavoro nell’informazione sarà cosi depresso non si può pensare di riportare i conti dell’INPGI in stabilità. E’ importante capire il collegamento che esiste tra il lavoro e la previdenza. Se il lavoro non c’è e se non ci sono più le persone che lavorano nelle redazioni, che pagano regolarmente i contributi, l’INPGI non può sostenersi da solo. Il problema dell’Istituto non va affrontato singolarmente, ma nell’ambito di una riforma di sistema”. Continue reading

INPGI: NECESSITÀ DI UN CONFRONTO ALLARGATO SUL SISTEMA DELL’INFORMAZIONE

DOMANI FNSI IN PIAZZA A MONTECITORIO

“L’INPGI ha bisogno di un quadro normativo che racchiuda tutte le figure che fanno informazione e comunicazione in questo paese. Un quadro normativo che ci consenta di riunire tutte le professioni sotto uno stresso ombrello”. Marina Macelloni è intervenuta così in Fnsi alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione del 20 maggio davanti a palazzo Montecitorio, volta a richiamare l’attenzione delle istituzioni sulle difficoltà strutturali dell’informazione e sull’assenza di politiche per il lavoro. Continue reading

INPGI / CORTE DEI CONTI: DECISIVO INGRESSO NUOVI ISCRITTI. Nella Relazione sull’esercizio 2018 i magistrati contabili sottolineano l’urgenza di interventi per il riequilibrio delle gestione sostitutiva dell’AGO.

La Sezione di Controllo sugli enti della Corte dei Conti, nella Relazione annuale riferita all’esercizio contabile 2018 dell’INPGI, ha svolto, come di consueto, una approfondita e lucida analisi della situazione dell’ente, dalla quale emerge un quadro riassuntivo nel quale, in particolare, spiccano alcune considerazioni che contribuiscono a rafforzare ulteriormente la fondatezza e la coerenza dell’orientamento assunto dall’Istituto in relazione alle strategie da porre in essere per perseguire l’obiettivo del riequilibrio economico-finanziario della gestione sostitutiva dell’AGO. Continue reading

FONDO DI PEREQUAZIONE, NELLE TREDICESIME 2020 LA LIQUIDAZIONE DELL’UNA TANTUM

Anche quest’anno, per il nono anno consecutivo, il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto, nella riunione del 26 novembre 2020, ha confermato – con gli stessi criteri degli anni precedenti –  l’erogazione dell’ importo “una tantum” utilizzando l’apposito Fondo di Perequazione, che è stato  istituito con il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro Giornalistico del 2009, ed è alimentato con il contributo di 5 euro mensili versato dai giornalisti attivi. Continue reading

AGCOM: IL 73% DEI GIORNALISTI HA RISCONTRATO CASI DI DISINFORMAZIONE NEL PERIODO DELLA PANDEMIA

Pubblicato il rapporto che avvia una consultazione sullo stato del lavoro giornalistico.
Durante l’emergenza Covid-19 i tre quarti dei giornalisti italiani (73%) si sono imbattuti in casi di disinformazione: il 78% di questi almeno una volta a settimana, mentre il 22% addirittura una volta al giorno. La maggior parte della disinformazione ha viaggiato su fonti online non tradizionali (social, motori di ricerca, sistemi di messaggistica).

È quanto emerge dall’ultimo Rapporto dell’Osservatorio sul giornalismo, “La professione alla prova dell’emergenza Covid-19”, approvato all’unanimità dal Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Continue reading

COVID19/ CHE SOSTEGNO FINANZIARIO HANNO RICEVUTO I  GIORNALISTI IN EUROPA?

La Federazione Europea dei Giornalisti (EFJ) ha pubblicato un database che mappa i sostegni finanziari e le agevolazioni che i giornalisti, sia assunti che freelance, hanno ricevuto durante la pandemia nei diversi paesi europei.

La crisi sanitaria ha dimostrato che c’è un bisogno vitale di informazioni affidabili e attendibili. Sia i media che i giornalisti hanno dovuto Continue reading

INPGI/DECONTRIBUZIONE SUD ANCHE PER I GIORNALISTI

Anche il personale giornalistico dipendente dalle aziende situate nelle regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia) potrà beneficiare dello sgravio contributivo del 30%. L’agevolazione, prevista con la circolare 10 del 30 ottobre 2020 dell’INPGI inerente l’esonero contributivo per le aree svantaggiate (c.d.Decontribuzione Sud), va richiesta direttamente sul sito www.Inpgi.it nell’apposita sezione “Notizie per le Aziende” – software DASM (Denuncia Aziendale Supporto Magnetico). Continue reading