INPGI / IL 65% DEI GIORNALISTI ITALIANI CONSULTA SETTIMANALMENTE LA NEWSLETTER DI INPGINOTIZIE.IT

La newsletter INPGINOTIZIE, redatta dall’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti, ed inviata settimanalmente a circa 35 mila giornalisti fa il boom di accessi. A partire dal primo numero, inviato lo scorso 20 febbraio, ad oggi, il sito https://inpginotizie.it/ (che pubblica integralmente il notiziario inviato per posta elettronica ai giornalisti) registra, secondo i dati di traffico di Google Analytics, una media di 200 utenti giornalieri e 20 articoli al mese consultati. La newsletter dedicata al mondo del lavoro e della previdenza della stampa italiana, registra infatti oltre 32 mila utenti, che superano le 64 mila sessioni di navigazione. La meta’ dei collegamenti avviene tramite desktop, il 32% su mobile, il 9% con tablet. Inoltre, se la maggior parte dei giornalisti apre la newsletter tramite email, un 10% di utenti accede a www.inpginotizie.it attraverso siti affini come Fnsi o Casagit, mentre il 4% digita direttamente l’indirizzo sulla stringa del browser.

Da Febbraio ad agosto, INPGINOTIZIE ha pubblicato 104 articoli e, in media, una videointervista al mese. Gli articoli redatti hanno riguardato per lo piu’ il tema degli immobili di proprietà dell’Ente (12 articoli), le pensioni (12 articoli), l’agenda con gli appuntamenti (12) e la riforma (8 articoli). Dalla nostra TAG Cloud risulta che i termini maggiormente utilizzati dalla newsletter in questi primi 6 mesi sono stati nell’ordine: giornalisti (190 volte), lavoro (152) e contributi (127).

 

GLI ARTICOLI PIU’ CLICCATI

Entrando nello specifico nel merito delle visualizzazioni, l’ articolo maggiormente cliccato dai redattori italiani e’ stato: “come funziona il cumulo gratuito dei contributi previdenziali”. A seguire, la sezione del sito dedicata alle “Parole della Previdenza”, un vocabolario on line in continuo aggiornamento con una nuovo lemma consultabile ogni settimana inerente il mondo delle tutele previdenziali.

In generale, gli argomenti trattati che hanno riscosso maggiore interesse da parte dei giornalisti iscritti ad INPGI 1 e 2 sono stati gli approfondimenti dedicati alla riforma ed agli interventi correttivi del regime previdenziale dell’ente. Misure che sono state approvate dai ministeri vigilanti (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dell’Economia) e che il presidente INPGI Marina Macelloni ha ampiamente illustrato in vari interventi, video-interviste ed articoli, pubblicati dal notiziario nel corso dell’anno.

 

INPGINOTIZIE PIACE A PENSIONATI E GIORNALISTE DONNE

Ad essere reindirizzati al blog INPGINOTIZIE tramite il collegamento ipertestuale presente nel corpo dell’email della newsletter sono per lo piu’ giornaliste donne (63%), il doppio dei loro colleghi uomini (37%). Sempre secondo Google Analytics, a collegarsi al blog INPGINOTIZIE sono in maggioranza pensionati ed over 45. Il 23% di chi viene reindirizzato al blog ha infatti oltre 65 anni, mentre la fascia di eta’ tra i 45 e i 64 anni rappresenta il 42% dei lettori totali. Si attestano invece al 15% i giovani navigatori (18-34 anni). Da Febbraio ad oggi oltre 18 mila giornalisti (29%) risultano essersi collegati al bollettino INPGINOTIZIE dalla città di Roma, 12 mila (20%) da Milano, oltre 2 mila (4%) da Torino, 2 mila (3%) da Bologna. Si consulta la newsletter per lo più nel pomeriggio, a partire dalle ore 14 fino alle ore 18 con picco attorno alle 17 che, il venerdi’ pomeriggio, al momento della diffusione, ha raggiunto anche i 2.300 fruitori.

 

INPGINOTIZIE VA IN FERIE E TORNA A FINE AGOSTO

L’iscrizione alla newsletter INPGINOTIZIE e’ gratuita e puo’ esser richiesta on line, nel rispetto delle normative relative alla privacy, da chiunque desideri tenersi aggiornato sui temi di pertinenza dell’Ente. INPGINOTIZIE e’ articolato in diverse categorie dedicate al mondo della previdenza dei giornalisti le cui principali sono: La Riforma, Aggiornamenti normativi, Case, INPGI1, INPGI2, INPGI risponde, Adepp, Agenda.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.