INPGI / ESTENDERE LE TUTELE PREVIDENZIALI ANCHE A CHI SI OCCUPA DI INFORMAZIONE NEGLI ENTI LOCALI

L’INPGI esprime parere favorevole al protocollo d’intesa firmato da Fnsi ed Anci per agevolare la costituzione di uffici stampa nei Comuni nel rispetto di quanto previsto dalla legge 150/2000 e con l’obiettivo di estendere anche ai giornalisti che si occupano di informazione negli enti locali le tutele previdenziali e sanitarie. Continue reading

RATEAZIONE DEBITI CONTRIBUTIVI

Il giornalista iscritto presso la Gestione separata dell’INPGI che non abbia provveduto entro i termini previsti al pagamento dei contributi previdenziali può chiedere di dilazionare il versamento di quanto dovuto, fino ad un massimo di sessanta rate mensili (5 anni), a condizione che le predette somme non siano ancora state iscritte a ruolo (Equitalia) e che la singola rata mensile non risulti inferiore a 100 euro. Continue reading

INPGI / LIBERI PROFESSIONISTI, DAL 15 GIUGNO E’ ATTIVO IL SERVIZIO PER L’INVIO ON LINE DELLA DICHIARAZIONE REDDITI

Dal 15 giugno è attivo sul sito www.inpgi.it  il servizio per l’invio della comunicazione obbligatoria dei redditi percepiti per attività giornalistica autonoma nel corso del 2016. Il servizio sarà attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

Sono tenuti alla comunicazione tutti i giornalisti iscritti alla Gestione Separata che abbiano svolto attività autonoma giornalistica come libero-professionisti con Partita IVA, Continue reading

ANCHE L’INPGI IN PIAZZA PER LA LOTTA AL PRECARIATO E LA LIBERTA ‘ DI STAMPA

La manifestazione è la prima di una serie di iniziative pubbliche per richiamare l’attenzione anche dell’opinione pubblica sui temi della libertà di stampa, che non riguardano soltanto i professionisti dell’informazione, ma anche il diritto dei cittadini ad essere informati. Perché quando il precariato è dilagante e informazione è precaria vuol dire che l’informazione è più debole. “Quello di oggi è stato un importante momento di iniziativa pubblica”, ha detto il  segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso che ha aggiunto “nei decreti attuativi sull’editoria hanno accolto solo le richieste degli editori, ci sono 45 milioni di euro in più ma per accompagnare altri colleghi alla porta non per creare occupazione. L’iniziativa di oggi non resterà isolata, è soltanto la prima di una lunga serie”. Per il presidente della Federazione Nazionale della Stampa italiana Beppe Giulietti “è importante essere tornati a riunire gli organi che ci rappresentano tutti insieme, per chiedere al governo di fare quello che ha promesso”.

Oltre all’INPGI sono intervenuti, tra gli altri: Odg, Casagit, Articolo 21, Unione Nazionale Cronisti Italiani, Michele Albanese (responsabile Legalità Federazione Nazionale Stampa Italiana), Lidia De Angelis (blogger di Aversa), Umberto De Giovannangeli (giornalista de L’Unità), Paolo Trombin (giornalista TG5), Mattia Motta (presidente Commissione lavoro autonomo Federazione Nazionale Stampa Italiana), Anna Del Freo (giornalista de Il Sole 24 Ore). Sugli hashtag Twitter: #bastaprecariato, #bastaquereletemerarie, #bastacronistiminacciati è possibile ripercorrere le tappe più salienti della giornata di mobilitazione con foto, video e commenti.

CNOG PIU’ SNELLO E CON MENO COMPONENTI. AL VOTO IN AUTUNNO PER IL RINNOVO

È entrato in vigore il primo decreto attuativo della legge di riforma dell’editoria. In base alle nuove disposizioni, il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti sarà composto da non più di 60 membri (oggi sono 156) di cui 2/3 professionisti e 1/3 pubblicisti, eletti dagli iscritti agli Ordini regionali e interregionali.
Continue reading

NICOLA MARINI NUOVO PRESIDENTE DELL’ORDINE NAZIONALE DEI GIORNALISTI

“Bisogna riformare la legge del ’63 che attualmente regola la professione giornalistica. Dopo 54 anni il mondo con internet è cambiato e la professione giornalistica ancora di più”. Così Nicola Marini, il nuovo presidente dell’Ordine nazionale dei Giornalisti. Lo ha eletto l’Assemblea convocata in seguito alle dimissioni di Enzo Iacopino. Continue reading

Giornalisti / la cessione del diritto d’autore non è valida su temi strettamente d’attualità

Il contratto di cessione di diritti d’autore è una delle tipologie contrattuali con cui a volte vengono regolate le collaborazioni giornalistiche ed editoriali. Non sempre però i contratti di cessione del diritto d’autore vengono instaurati correttamente da parte delle aziende, editoriali e non. “Il ricorso a questa forma contrattuale è infatti
illegittima e maschera un’ elusione contributiva quando si è  in presenza di collaborazioni giornalistiche autonome, che avrebbero invece l’obbligo di iscrizione all’INPGI2”, afferma l’Ente. Continue reading

INPGI / SUSSIDIO DISOCCUPAZIONE: NEL 2016 INPGI HA SPESO 36,8 MILIONI DI EURO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI. 588 LE DOMANDE DI DISOCCUPAZIONE

NEL 2016 INPGI HA SPESO 36,8 MILIONI DI EURO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI. 588 LE DOMANDE DI DISOCCUPAZIONE

Per sostenere gli ammortizzatori sociali quali disoccupazione, cigs, contratti di solidarietà, l’INPGI nel 2016 ha speso complessivamente quasi 37 milioni di Euro, -1,91% rispetto all’anno prima. In particolare, la spesa sostenuta per i trattamenti di disoccupazione erogati nell’anno 2016 è risultata pari a 13milioni di Euro, -8,73% rispetto al 2015. Entrando nel merito delle voci Continue reading

GIORNALISTI / INPGI STANZIA 70 MILA EURO PER CONVEGNI E ATTIVITA’ FORMATIVE

Febbraio 2017. il Cda dell’INPGI stanzia 70 mila euro di erogazioni dal fondo della banca depositaria.  Il cda Inpgi ha accolto 11 domande di contributo, su 13 esaminate, richieste da Associazioni o Organismi di categoria per lo svolgimento di convegni, congressi e iniziative istituzionali  in ambito giornalistico. Tali contributi sono finanziati con un Fondo speciale, messo a disposizione dell’Istituto, dalla banca depositaria  per una spesa complessiva  di € 69.500,00.  Non si tratta quindi di una somma prelevata dal bilancio dell’istituto ma di un fondo messo a disposizione dalla banca. Continue reading