INPGI / IL TAR RINVIA L’ESAME DEL RICORSO SUL CONTRIBUTO STRAORDINARIO SULLE PENSIONI ELEVATE AL PROSSIMO FEBBRAIO 2018

Si e’ svolta lunedi’ scorso, 10 luglio, l’udienza presso il TAR del Lazio per l’esame della richiesta di sospensione cautelare dell’efficacia del provvedimento con il quale i Ministeri vigilanti hanno approvato il Contributo Straordinario introdotto dall’Inpgi a carico delle pensioni piu’ elevate. Continue reading

Intervista di Sergio Luciano alla presidente Inpgi Marina Macelloni pubblicata su “Libero” del 20 maggio 2017

 

«Il nostro istituto per pagare gli assegni dei giornalisti in pensione spende di più di quanto incassa dai giornalisti che lavorano ancora. Questa curva, secondo le nostre previsioni, nel 2039, tra 22 anni, si annulla e recupereremo l’equilibrio. Il problema è arrivarci, al 2039. Che è precisamente la nostra sfida».

Continue reading

INPGI / GIORNALISTI: IN MEDIA 69 INFORTUNI ANNUI

INPGI / GIORNALISTI: IN MEDIA 69 INFORTUNI ANNUI

Negli ultimi 5 anni si sono verificati 347 infortuni, in media 69 casi l’anno, che hanno coinvolto giornalisti e che sono stati indennizzati dall’INPGI. Tutti i giornalisti con rapporto di lavoro subordinato hanno diritto alla copertura assicurativa e sono indennizzabili tutti gli infortuni – sia professionali che extraprofessionali – da cui derivi una invalidità permanente totale, parziale oppure la morte. Il giornalista ha diritto alla copertura dell’indennità assicurativa per gli infortuni occorsi dal giorno d’inizio del rapporto di lavoro subordinato con l’azienda e fino a 15 mesi successivi alla data di cessazione dello stesso. Rientrano tra gli infortuni l’infarto del miocardio e l’ictus cerebrale e sono indennizzabili solo gli infortuni che abbiano per conseguenza la riduzione dell’attitudine al lavoro in misura superiore al 5%. Continue reading

INPGI / Cumulo gratuito dei contributi previdenziali per i giornalisti iscritti. Ecco come funziona

La ricongiunzione gratuita dei contributi previdenziali, introdotta da una norma della Legge di Bilancio 2017, e’ “una misura che l’Inpgi chiedeva fin dal 2008, per poter tutelare tutti i colleghi con contribuzioni maturate presso l’Enpals, l’Inpdap, o l’Inpgi 2 che, finora, non erano compresi nella legge Vigorelli che assicura il cumulo gratuito solo per le contribuzioni Inpgi e Inps”. Continue reading