ANCHE LA CORTE DI APPELLO DI MILANO CONFERMA LE REGOLE IN MATERIA DI CUMULO TRA PENSIONE E REDDITI DA LAVORO, ADOTTATE IN AUTONOMIA DALL’INPGI

La Corte di Appello di Milano, sezione lavoro, il 29 maggio scorso ha emesso una ulteriore pronuncia che conferma la piena legittimità di norme Regolamentari dell’ INPGI in materia di cumulo tra redditi da lavoro e trattamenti  di pensione, anche se contenenti una disciplina parzialmente difforme da quella dettata dal legislatore per l’Assicurazione Generale Obbligatoria. Continue reading

INPGI 2 / ISTRUZIONI PER L’USO. DICHIARAZIONE REDDITI LIBERI PROFESSIONISTI

C’è tempo fino al 31 luglio per dichiarare alla Gestione separata dell’INPGI i redditi professionali conseguiti da giornalisti che svolgono l’attività professionale autonoma. Sono tenuti alla comunicazione tutti i giornalisti che nell’anno 2015 hanno svolto attività autonoma giornalistica come Libero-professionale con Partita IVA, con la sola ritenuta d’acconto (attività occasionale e/o cessione del diritto d’autore) come partecipazione in società semplici o in associazioni tra professionisti. Continue reading

INPGI E ADEPP: IL NUOVO WELFARE PER I PROFESSIONISTI

Garantire non solo assistenza ai lavoratori in difficolta’ ma anche percorsi d’inserimento personalizzati

Un sistema di protezione sociale che garantisca l’esercizio di diritti e tutele, declinandolo in un accesso il più possibile personalizzato alle opportunità. E’ la prospettiva tratteggiata nel seminario “Il libro bianco per un welfare della persona” organizzato, nei giorni scorsi, da Adepp nella sede Enpapi (la cassa previdenziale degli infermieri) di Roma.

Continue reading

AL VIA I CORSI DI FORMAZIONE ORGANIZZATI DALL’INPGI

Si terrà a Venezia il 31 maggio prossimo, dalle ore 10 alle 16 presso la Sede del Sindacato e dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, il primo corso di formazione curato dall’INPGI e destinato ai colleghi giornalisti che intendono maturare crediti formativi validi ai fini dell’aggiornamento professionale. Il ciclo di incontri formativi, che INPGI ha organizzato in collaborazione con il Fondo Previdenza Complementare Giornalisti, sono dedicati al tema “La nuova previdenza dei giornalisti” e permettono di comprendere al meglio la recente riforma previdenziale dell’Inpgi e come funziona il Fondo di Previdenza Complementare della categoria. Le prossime date in calendario sono Bari (23 giugno) e Genova (6 luglio).

La partecipazione è a titolo totalmente gratuito e prevede un riconoscimento di 5 crediti ai fini della formazione professionale obbligatoria.

ANCHE L’INPGI IN PIAZZA PER LA LOTTA AL PRECARIATO E LA LIBERTA ‘ DI STAMPA

La manifestazione è la prima di una serie di iniziative pubbliche per richiamare l’attenzione anche dell’opinione pubblica sui temi della libertà di stampa, che non riguardano soltanto i professionisti dell’informazione, ma anche il diritto dei cittadini ad essere informati. Perché quando il precariato è dilagante e informazione è precaria vuol dire che l’informazione è più debole. “Quello di oggi è stato un importante momento di iniziativa pubblica”, ha detto il  segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso che ha aggiunto “nei decreti attuativi sull’editoria hanno accolto solo le richieste degli editori, ci sono 45 milioni di euro in più ma per accompagnare altri colleghi alla porta non per creare occupazione. L’iniziativa di oggi non resterà isolata, è soltanto la prima di una lunga serie”. Per il presidente della Federazione Nazionale della Stampa italiana Beppe Giulietti “è importante essere tornati a riunire gli organi che ci rappresentano tutti insieme, per chiedere al governo di fare quello che ha promesso”.

Oltre all’INPGI sono intervenuti, tra gli altri: Odg, Casagit, Articolo 21, Unione Nazionale Cronisti Italiani, Michele Albanese (responsabile Legalità Federazione Nazionale Stampa Italiana), Lidia De Angelis (blogger di Aversa), Umberto De Giovannangeli (giornalista de L’Unità), Paolo Trombin (giornalista TG5), Mattia Motta (presidente Commissione lavoro autonomo Federazione Nazionale Stampa Italiana), Anna Del Freo (giornalista de Il Sole 24 Ore). Sugli hashtag Twitter: #bastaprecariato, #bastaquereletemerarie, #bastacronistiminacciati è possibile ripercorrere le tappe più salienti della giornata di mobilitazione con foto, video e commenti.

CNOG PIU’ SNELLO E CON MENO COMPONENTI. AL VOTO IN AUTUNNO PER IL RINNOVO

È entrato in vigore il primo decreto attuativo della legge di riforma dell’editoria. In base alle nuove disposizioni, il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti sarà composto da non più di 60 membri (oggi sono 156) di cui 2/3 professionisti e 1/3 pubblicisti, eletti dagli iscritti agli Ordini regionali e interregionali.
Continue reading

INPGI / IL JOBS ACT PER GLI AUTONOMI E’ LEGGE. COSA CAMBIA

Deducibilità totale delle spese di formazione sostenute dai professionisti, introduzione di tutele in caso di ritardati pagamenti, introduzione del lavoro agile (smart working) tramite l’uso di strumenti informatici e più tutele per le neomamme. Sono alcune delle novita’ introdotte dal Disegno di legge sul lavoro autonomo e agile, approvato definitivamente in terza lettura al Senato. Un provvedimento che guarda 2,5 milioni di italiani, tra partite Iva, free lance professionisti e collaboratori. Continue reading