INPGI/IMMOBILIARE: INCASSATI 2,2 MILIONI DI EURO DI CANONI DI LOCAZIONE ARRETRATI PER LO STABILE DI LARGO LORIA

Sono stati recentemente incassati dall’Inpgi circa duemilioni e duecentomila euro, a seguito di una sentenza di primo grado del Tribunale di Roma, resa esecutiva in Appello, che ha condannato il Comune di Roma a versare tale importo al nostro Istituto a titolo di canoni per la locazione di un edificio di proprietà dell’Inpgi sito in Roma al Largo Loria 3. Continue reading

INPGI/GIURISPRUDENZA: CONFERMATI GLI ESITI DEGLI ACCERTAMENTI ISPETTIVI IN TEMA DI LAVORO SUBORDINATO E DI REGIME CONTRIBUTIVO DELLE TRANSAZIONI

Con tre recenti sentenze i Giudici di merito hanno ulteriormente confermato la fondatezza dei rilievi ispettivi operati dall’ente sia con riferimento agli elementi in base ai quali qualificare come subordinati i rapporti di lavoro in ambito giornalistico che in relazione alle regole previdenziali da applicare per l’assoggettamento a contribuzione delle somme erogate a seguito di accordi transattivi con i giornalisti dipendenti. Continue reading

EX FISSA: ANCORA DUE PRONUNCE FAVOREVOLI ALL’INPGI

La Corte di Appello di Roma, attraverso due distinte sentenze (n. 1348/2019 e n. 1508/2019), si è ancora una volta espressa respingendo le richieste avanzate da due giornalisti per ottenere il pagamento dell’indennità c.d. “ex fissa” da parte dell’INPGI, confermando l’orientamento già tracciato da precedenti pronunciamenti.

In particolare, con la prima sentenza, si ribadisce l’origine contrattuale collettiva dell’istituto “ex-fissa”, cui l’INPGI resta formalmente estraneo, e pertanto in qualità di mero gestore del fondo, non vincolato dall’obbligo di corrispondere le prestazioni Continue reading

INPGI / GIURISPRUDENZA: SULLE SOMME EROGATE A TITOLO TRANSATTIVO SONO DOVUTI I CONTRIBUTI PREVIDENZIALI E I VERBALI ISPETTIVI SONO DOTATI DI EFFICACIA PROBATORIA PRIVILEGIATA

Con due recenti sentenze i Giudici hanno confermato la fondatezza delle argomentazioni da tempo sostenute dall’INPGI in tema di assoggettamento a contribuzione degli importi corrisposti in sede transattiva e di efficacia privilegiata dei verbali ispettivi redatti dai funzionari dell’ente.

La prima sentenza emessa dal Tribunale di Roma è una importante conferma del diritto dell’INPGI previdenziale ad ottenere il versamento dei contributi su importi corrisposti in sede di Continue reading

INPGI / GIURISPRUDENZA 3: IL RITARDO NEL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI COMPORTA LA DECADENZA DELLE AGEVOLAZIONI CONTIBUTIVE

Un’azienda che fruisca di agevolazioni contributive e che non effettui con regolarità il versamento della contribuzione corrente – peraltro non ottemperando alla diffida al pagamento intimata dall’Ente di Previdenza – decade dai benefici e/o sgravi contributivi.

E’ questo, in sintesi, il contenuto della sentenza n. 304 del 16 gennaio 2019 pronunciata dal Tribunale di Roma (III Sezione, Lavoro) in favore dell’INPGI, con la quale viene rigettato il ricorso presentato da un’azienda editoriale e confermato il diritto dell’Istituto ad ottenere della contribuzione piena, senza alcuna agevolazione connessa a sgravi, per intervenuta decadenza dai benefici contributivi. Continue reading

INPGI / GIURISPRUDENZA #1: DA ASSICURARE ALL’ISTITUTO I GIORNALISTI ADDETTI AI RAPPORTI CON I MEDIA PRESSO LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Il Tribunale di Roma, Sezione Lavoro, con sentenza n.9932/2018, ha confermato le risultanze di un verbale ispettivo dell’Istituto che aveva addebitato piu’ di 50.000,00 euro di contributi omessi e sanzioni civili relativamente ad una giornalista impiegata come addetta stampa presso una ASL.

Sulla base degli elementi emersi in corso di accertamento, il giudice ha ritenuto provata la prevalente natura giornalistica dell’attivita’ svolta, risultando in secondo piano tutte le altre mansioni svolte. Continue reading

INPGI / GIURISPRUDENZA #2: L’INSERIMENTO STABILE E FUNZIONALE NELL’ORGANIZZAZIONE REDAZIONALE RIVELA LA SUSSISTENZA DI UN RAPPORTO DI LAVORO DIPENDENTE

La Corte di Cassazione, con sentenza n.442 del 10/01/2019, si e’ pronunciata ancora una volta a favore dell’INPGI sul tema dei criteri di individuazione del rapporto di lavoro subordinato nel lavoro giornalistico e, ponendo fine ad un contenzioso durato oltre 12 anni, ha condannato un’azienda editoriale al pagamento dei contributi e delle relative sanzioni riferiti alla posizione di un giornalista formalmente inquadrato come autonomo, ma, di fatto, svolgente attivita’ di redattore con qualifica di corrispondente. Continue reading

INPGI / GIURISPRUDENZA #3: LA CASSAZIONE Dà RAGIONE ALL’INPGI. LA SECONDA SEDE IMMOBILIARE DELL’ENTE A ROMA E’ ESENTE DA IMPOSTA ICI

L’INPGI ha vinto la sua battaglia giudiziaria con il Comune di Roma per il rimborso dell’imposta ICI dal 2006 al 2009 sulla sede secondaria di piazza Apollodoro a Roma.

La Cassazione, con ordinanza n. 1173 del 17 gennaio 2019, ha dato definitivamente ragione all’ente previdenziale dei giornalisti confermando le precedenti decisioni emesse dalla Commissione Tributaria Regionale e dalla Commissione Tributaria Provinciale di Roma. Continue reading

INPGI / EX FISSA: LA CORTE D’APPELLO CONFERMA LA FONDATEZZA DELLE ARGOMENTAZIONI DELL’INPGI

Il 10 dicembre 2018 la Corte d’Appello di Roma ha, per l’ennesima volta, respinto la richiesta di pagamento immediato dell’ “ex fissa” a carico dell’Inpgi, avanzata da un giornalista pensionato.

Nel merito la Corte riprende e aderisce integralmente alle motivazioni di una precedente sentenza, di cui questo notiziario aveva gia’ dato comunicazione.

La sentenza riveste notevole importanza, oltre che per la conferma della ragioni dell’Inpgi – che si fondano sull’ormai pacifico rapporto di estraneita’ dell’Ente rispetto alle obbligazioni patrimoniali a carico del Fondo, in relazione alle quali l’Istituto Continue reading

INPGI / GIURISPRUDENZA 2: IN GIUDIZIO PREVALE L’EFFICACIA PROBATORIA DEI VERBALI ISPETTIVI

Due recenti sentenze di merito hanno ribadito, nel solco della prevalente giurisprudenza di legittimita’, che i verbali ispettivi redatti dai funzionari di vigilanza dell’Inpgi fanno piena prova, fino a querela di falso, relativamente ai fatti attestati dal pubblico ufficiale come da lui compiuti o avvenuti in sua presenza, mentre, per le altre circostanze di fatto che i verbalizzanti segnalino di aver accertato, il materiale probatorio e’ liberamente valutabile e apprezzabile dal giudice, il quale puo’ anche considerarlo prova sufficiente, qualora il loro contenuto probatorio o il concorso di altri elementi renda superfluo l’espletamento di ulteriori mezzi istruttori. Continue reading