AGCOM: IL 73% DEI GIORNALISTI HA RISCONTRATO CASI DI DISINFORMAZIONE NEL PERIODO DELLA PANDEMIA

Pubblicato il rapporto che avvia una consultazione sullo stato del lavoro giornalistico.
Durante l’emergenza Covid-19 i tre quarti dei giornalisti italiani (73%) si sono imbattuti in casi di disinformazione: il 78% di questi almeno una volta a settimana, mentre il 22% addirittura una volta al giorno. La maggior parte della disinformazione ha viaggiato su fonti online non tradizionali (social, motori di ricerca, sistemi di messaggistica).

È quanto emerge dall’ultimo Rapporto dell’Osservatorio sul giornalismo, “La professione alla prova dell’emergenza Covid-19”, approvato all’unanimità dal Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Continue reading

INPGI: IL SOTTOSEGRETARIO AL MINISTERO DEL LAVORO, FRANCESCA PUGLISI, ESPRIME PARERE FAVOREVOLE AL PROGETTO DI ALLARGAMENTO DELLA PLATEA DEGLI ISCRITTI

Crediti foto Sen. Puglisi: www.francescapuglisi.it

PARERE FAVOREVOLE AL PROGETTO DI ALLARGAMENTO DELLA PLATEA DEGLI ISCRITTI – In caso contrario aggravio oneri per lo Stato.

Nel corso dell’audizione tenutasi il 24 novembre 2020 presso la Commissione parlamentare per il controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di Previdenza e assistenza sociale, presieduta dal Sen. Sergio Puglia, il Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro con delega alla vigilanza sugli Enti  di previdenza privatizzati, Dr.ssa Francesca Puglisi, ha illustrato, tra l’altro, la situazione afferente l’INPGI e le iniziative poste in essere per ripristinare le condizioni di equilibrio e sostenibilità economico-finanziaria della gestione previdenziale presso la quale sono assicurati i giornalisti dipendenti. Continue reading

FONDO DI PEREQUAZIONE, NELLE TREDICESIME 2020 LA LIQUIDAZIONE DELL’UNA TANTUM

Anche quest’anno, per il nono anno consecutivo, il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto, nella riunione del 26 novembre 2020, ha confermato – con gli stessi criteri degli anni precedenti –  l’erogazione dell’ importo “una tantum” utilizzando l’apposito Fondo di Perequazione, che è stato  istituito con il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro Giornalistico del 2009, ed è alimentato con il contributo di 5 euro mensili versato dai giornalisti attivi. Continue reading

COVID19/ CHE SOSTEGNO FINANZIARIO HANNO RICEVUTO I  GIORNALISTI IN EUROPA?

La Federazione Europea dei Giornalisti (EFJ) ha pubblicato un database che mappa i sostegni finanziari e le agevolazioni che i giornalisti, sia assunti che freelance, hanno ricevuto durante la pandemia nei diversi paesi europei.

La crisi sanitaria ha dimostrato che c’è un bisogno vitale di informazioni affidabili e attendibili. Sia i media che i giornalisti hanno dovuto Continue reading

INPGI/DECONTRIBUZIONE SUD ANCHE PER I GIORNALISTI

Anche il personale giornalistico dipendente dalle aziende situate nelle regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia) potrà beneficiare dello sgravio contributivo del 30%. L’agevolazione, prevista con la circolare 10 del 30 ottobre 2020 dell’INPGI inerente l’esonero contributivo per le aree svantaggiate (c.d.Decontribuzione Sud), va richiesta direttamente sul sito www.Inpgi.it nell’apposita sezione “Notizie per le Aziende” – software DASM (Denuncia Aziendale Supporto Magnetico). Continue reading

INPGI/GIURISPRUDENZA: CON QUATTRO DECISIONI CASSAZIONE E TRIBUNALI DI MERITO CONFERMANO LE CARATTERISTICHE DEL RAPPORTO DI LAVORO DIPENDENTE IN AMBITO GIORNALISTICO

Alcune recenti decisioni favorevoli all’INPGI (due di legittimità e due di merito) hanno consentito di trarre ulteriori elementi di conferma circa la corretta applicazione, da parte dell’Istituto, dei criteri in base ai quali accertare la sussistenza di un rapporto di lavoro dipendente in ambito giornalistico. Continue reading

INPGI/GIURISPRUDENZA 2: CONFERMATI IN CASSAZIONE I CRITERI APPLICATI DALL’INPGI IN MATERIA DI ACCERTAMENTO DEL LAVORO SUBORDINATO

Con una recente sentenza (n.19979/2020) la Corte di Cassazione ha confermato la fondatezza di un accertamento ispettivo effettuato dai funzionari dell’INPGI a fronte del quale era stato riconosciuto lo svolgimento di un rapporto di lavoro subordinato “di fatto” da parte di due giornalisti – addetti a un’importante testata televisiva – formalmente inquadrati con contratto di collaborazione coordinata e continuativa. Continue reading

ADEPP: 2 PROFESSIONISTI SU 5 HANNO CHIESTO IL BONUS

Le Casse dei professionisti hanno attivato, sin dai primi di marzo, numerose misure di welfare ad hoc per fronteggiare la pandemia legata a Covid19 anticipando e gestendo i bonus previsti dal governo per l’emergenza (600-1000 euro mensili). Hanno offerto assistenza fiscale, la possibilità di proroghe, rateizzazioni e l’annullamento degli interessi e delle sanzioni e, in alcuni casi, anche deroghe al criterio e al requisito della regolarità contributiva per poter accedere ai sussidi. Ad oggi, secondo il primo rapporto sul Welfare di Adepp (Associazione degli Enti Previdenziali Privati) che è stato illustrato a Roma, le richieste di bonus statale avanzate dai professionisti sono state 495 mila. Nello specifico, due professionisti su cinque hanno presentato la domanda. I Geometri e i Biologi (Enpab) sono coloro che hanno maggiormente richiesto ed usufruito del bonus statale, seguiti da Inarcassa (Ingegneri e Architetti), Enpap (Psicologi), ed Avvocati (CF). Sotto il 10% le richieste avanzate dai Farmacisti (Enpaf) e Notai.
Continue reading

INPGI/GESTIONE SEPARATA: DAL 1° SETTEMBRE AL VIA LE DOMANDE DI INDENNITA’ PER CONGEDO PARENTALE COVID-19 PER I LAVORATORI AUTONOMI

Dal prossimo 1° settembre sarà possibile presentare la domanda per ottenere l’indennità per il congedo parentale straordinario per i giornalisti iscritti in via esclusiva – quali liberi professionisti o titolari di collaborazione coordinata e continuativa – alla Gestione Separata dell’INPGI con figli di età non superiore a 12 anni, ovvero anche di età superiore, se disabili, che, in considerazione dei provvedimenti di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, hanno ridotto l’attività professionale per assolvere alle funzioni genitoriali. Continue reading