Crisi Inpgi, Adepp: “La causa non sono i giornalisti. Ora il governo scelga”

La crisi dell’Inpgi è senza dubbio la conseguenza della crisi del suo sottostante lavorativo. Siamo infatti passati dall’informazione su carta, che faceva perno su professionisti ordinistici e su regole certe, a un mondo della comunicazione molto più ampio ma destrutturato e caratterizzato dalle figure professionali più varie, con inquadramenti previdenziali più disparati. Continue reading

INPGI/PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BICAMERALE DI VIGILANZA SUGLI ENTI DI PREVIDENZA: DISPONIBILI A LAVORARE PER SOLUZIONI STRUTTURALI

Nel corso dell’audizione della Presidente Marina Macelloni e del Direttore Generale Mimma Iorio presso la Commissione Bicamerale di vigilanza sugli enti gestori di forme di previdenza obbligatoria, è stato affrontato, in particolare, il tema delle criticità che coinvolgono la Gestione previdenziale sostituiva dell’AGO dell’INPGI sul piano della sostenibilità finanziaria di medio lungo periodo. Al termine della stessa il Presidente della Commissione, Sen. Tommaso Nannicini, nel prendere atto della circostanza che il principale fattore che determina la condizione di squilibrio finanziario della Gestione previdenziale è imputabile al processo di progressiva erosione della sottostante platea di giornalisti titolari di un rapporto di lavoro dipendente iscritti, ha manifestato la disponibilità della Commissione a contribuire alla realizzazione di un percorso per giungere ad una soluzione strutturale della questione. Continue reading

FONDO DI PEREQUAZIONE, NELLE TREDICESIME 2020 LA LIQUIDAZIONE DELL’UNA TANTUM

Anche quest’anno, per il nono anno consecutivo, il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto, nella riunione del 26 novembre 2020, ha confermato – con gli stessi criteri degli anni precedenti –  l’erogazione dell’ importo “una tantum” utilizzando l’apposito Fondo di Perequazione, che è stato  istituito con il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro Giornalistico del 2009, ed è alimentato con il contributo di 5 euro mensili versato dai giornalisti attivi. Continue reading

INPGI: CONTE AUSPICA ALLARGAMENTO PLATEA

Governo al lavoro per favorire il riequilibrio finanziario dell’Istituto

30 Dicembre 2020: “Sull’equo compenso Martella ha riattivato la Commissione. E’ una questione molto complicata: complici anche le difficoltà dello scenario macroeconomico, purtroppo si sta diffondendo sempre di più il precariato. Questo si ricollega alle tensioni finanziarie dell’INPGI di cui conosciamo i problemi” lo dichiara il Presidente Giuseppe Conte nella conferenza stampa di fine anno. “Possiamo auspicare che si allarghi la base della platea contributiva ai comunicatori e si riesca a costruire un equilibrio finanziario che consenta all’INPGI di camminare con le gambe proprie. Dobbiamo lavorare insieme” ( fonte ANSA MAT 30 DIC 20 11-34 NNN).

 

Di seguito l’intervento del premier Giuseppe Conte durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno, tenutasi oggi 30 dicembre 2020

Inpgi: dai nuovi prepensionamenti attacco alla Cassa ed ai giornalisti

La Presidente dell’Inpgi, Marina Macelloni, ha inviato una lettera ai Ministeri vigilanti, Nunzia Catalfo e Roberto Gualtieri, al presidente della Commissione parlamentare di controllo sugli Enti, Sergio Puglia, e alla Corte dei Conti per segnalare le gravi conseguenze sui conti dell’Istituto delle misure in tema di prepensionamenti inserite nel disegno di legge di Bilancio per il 2020 all’esame del Senato.

La norma proposta stanzia nuovi fondi, a carico del bilancio dello Stato, per finanziare un nuovo ciclo di uscite anticipate per i giornalisti. Le cifre stanziate comporteranno l’uscita dal lavoro di circa 120 giornalisti nel solo 2020 con una perdita di contributi per l’Inpgi di almeno 4,5 milioni all’anno. Non solo. La norma inserita nella legge di stabilità prevede inoltre che a fronte delle uscite, le aziende possano assumere anche soggetti privi di status giornalistico, quindi non assicurabili all’Inpgi, che siano “in possesso di competenze professionali coerenti con la realizzazione dei programmi di rilancio, riconversione digitale e sviluppo aziendale”. In pratica dalle redazioni usciranno giornalisti che saranno sostituiti in parte da non giornalisti: di fatto un attacco alla professione. Continue reading

INPGI: IL CDA AVVIA IL PROCESSO DI STUDIO DELLE IPOTESI DI INTERVENTO PER IL RIEQUILIBRIO DELLA GESTIONE PREVIDENZIALE SOSTITUTIVA DALL’ASSICURAZIONE GENERALE OBBLIGATORIA

Il Consiglio di Amministrazione dell’INPGI ha oggi approvato un Ordine del giorno (pubblicato sulla pagina “Trasparenza” del sito inpgi.it e consultabile qui in pdf) con il quale, in attuazione di quanto previsto dalla legge n. 58 del 28 giugno 2019, ha definito il processo sulla base del quale saranno elaborate le ipotesi di intervento sul regime previdenziale finalizzate al riequilibrio della gestione sostitutiva dell’AGO. Continue reading

INPGI: LE RAGIONI DELLA CRISI SPIEGATE ALLA COMMISSIONE BICAMERALE DI VIGILANZA SUGLI ENTI PREVIDENZIALI

Si è svolta il 18 giugno 2019 l’audizione presso la Commissione Bicamerale sugli Enti di Previdenza della Presidente Macelloni, del Direttore Generale Iorio e del Presidente del Collegio Sindacale avv. Branca, nel corso della quale sono stati illustrati gli aspetti inerenti la situazione dell’Ente.

Pubblichiamo il documento integrale depositato agli atti. Continue reading

INPGI: LA FAVOLA DEL PASSAGGIO ALL’INPS

Sostenere che l’Inpgi possa essere trasferito all’Inps mantenendo inalterato il proprio sistema di prestazioni è un inganno agli iscritti.

Certo, sarebbe la soluzione perfetta di tutti i nostri problemi: continuare ad avere un sistema previdenziale autonomo e da Ente privatizzato, con tutte le tutele e le garanzie che abbiamo voluto e mantenuto negli anni, ma a carico del bilancio dello Stato e della generalità dei contribuenti.

Peccato che sia una bella favola e chi la racconta lo sa benissimo. Continue reading

INPGI: ANCHE IL CONSIGLIO DI STATO CONFERMA LA LEGITTIMITA’ DEL CONTRIBUTO STRAORDINARIO DI SOLIDARIETA’ SULLE PENSIONI PIU’ ELEVATE

Con due sentenze (n. 5288 e n. 5290 del 26 luglio 2019) il Consiglio di Stato, pronunciandosi sul ricorso presentato da alcuni giornalisti pensionati avverso le sentenze emesse dal TAR del Lazio – che, in primo grado, aveva già ritenuto legittimo il contributo di solidarietà introdotto dal Consiglio di Amministrazione dell’INPGI sui trattamenti pensionistici di importo più elevato – ha confermato l’efficacia di questa misura di contenimento della spesa pensionistica. Continue reading