UE: BANDO DA 8 MLN DI EURO PER SOSTENERE IL GIORNALISMO TRANSFRONTALIERO

C’è tempo fino al 7 settembre 2022 per aderire bando europeo “Partenariati per il giornalismo”. Il programma, voluto dalla Commissione Europea nell’ambito di Creative Europe, è volto a finanziare e supportare progetti a sostegno dei settori culturali e creativi. La dotazione finanziaria è pari a 7 milioni e 500 mila euro.

Nello specifico, il bando “Partenariati per il giornalismo” intende incoraggiare la cooperazione sistematica tra i media professionali per migliorare la redditività e la competitività del giornalismo, concentrandosi sulla trasformazione aziendale collaborativa e/o su progetti giornalistici collaborativi. La Commissione Europea intende così finanziare un progetto che incoraggi la cooperazione sistematica e transfrontaliera tra organizzazioni professionali.

I media europei devono affrontare numerose sfide, si legge nel bando, e la transizione digitale sta avendo un impatto enorme sul modo in cui le notizie vengono consumate e monetizzate. La sostenibilità economica del giornalismo professionale è finita sotto pressione ed il pluralismo dei media si è indebolito nel corso degli anni perché molti giornali, per lo più locali, hanno dovuto interrompere le pubblicazioni. Per affrontare queste sfide, creando nuove opportunità di natura transnazionale, Creative Europe sosterrà azioni trasversali che affrontano i cambiamenti strutturali e tecnologici che il settore dei media deve affrontare e sostenere.

I partenariati per il giornalismo mirano a sostenere i media europei nel diventare più sostenibili e resilienti, contribuendo così a un’informazione affidabile, a un dibattito democratico informato e inclusivo, allo sviluppo delle competenze e all’occupazione per i professionisti dei media e i giornalisti, e a un ambiente dei media più pluralistico.

I programmi finanziati attraverso il bando dovranno avere i seguenti obiettivi:

Migliorare lo scambio di buone pratiche tra i professionisti dei media;
Creare dei centri di conoscenza per i formati tecnici (stampa scritta/online, radio/podcast, TV, ecc.) e/o generi giornalistici (giornalismo locale/regionale, giornalismo di interesse pubblico, giornalismo di dati, giornalismo investigativo)
Migliorare le competenze professionali dei giornalisti e i manager del mondo dei media;
Aumentare l’innovazione e la creatività nei processi di produzione giornalistica e nei processi di distribuzione;
Aumentare l’interesse per il giornalismo tra i vari gruppi sociali, linguistici e di età;
Aumentare la redditività dei contenuti prodotti giornalisticamente.
Il bando è raggiungibile qui

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.