Emittenza locale / Rinnovato il contratto Fnsi e Aeranti-Corallo

FNSI e Associazione Aeranti-Corallo hanno firmato a Roma il rinnovo del contratto nazionale di lavoro giornalistico delle emittenti radiotelevisive locali.

L’accordo prevede un aumento complessivo in busta paga di 100 euro per tutte le qualifiche, 50 euro a partire dal 1° maggio 2017 e altri 50 euro dal 1° maggio 2018. La novità riguarda oltre 2000 giornalisti delle televisioni e delle radio locali inquadrati con il contratto nazionale di riferimento. Continue reading

Daniele Cerrato è il nuovo presidente della Fondazione sul giornalismo “Paolo Murialdi”

È stato eletto, come da statuto, all’unanimità dai rappresentanti degli enti della categoria giornalistica che hanno costituito la Fondazione (Ordine professionale, Inpgi, Casagit, Federazione della Stampa). Sostituisce, sulla base del criterio della rotazione, Enzo Iacopino, presidente del Cnog, che, dopo Andrea Camporese, ha guidato la fase d’ insediamento e attivazione della Fondazione. Continue reading

INPGI / il lavoro degli uffici regionali di corrispondenza: Milano e Bari

DA QUESTA SETTIMANA PUBBLICHIAMO BREVI RESOCONTI DELL’ATTIVITA’ DEGLI UFFICI REGIONALI DI CORRISPONDENZA DELL’INPGI

MILANO

La Lombardia è la prima regione d’Italia per numero di imprese editoriali nel settore carta, tv, radio e web e complessivamente conta il maggior numero di iscritti all’Ordine dei giornalisti con poco meno di 24.700 giornalisti. “Il permanere della situazione di crisi che sta attraversando da anni il nostro settore ha inevitabilmente avuto una sensibile ricaduta sul lavoro che viene svolto dall’ufficio di corrispondenza Inpgi di Milano, anche in forza delle tematiche legate ai temi previdenziali che gestisce”, dichiara la fiduciaria regionale Inpgi Daniela Dirceo. Continue reading

Nota tecnico-illustrativa del Direttore Generale

PRIMI CHIARIMENTI  SU COSA CAMBIA DOPO L’APPROVAZIONE DEI MINISTERI VIGILANTI DELLA RIFORMA PREVIDENZIALE INPGI.

 

A seguito dell’approvazione della riforma previdenziale Inpgi da parte dei Ministeri Vigilanti, si forniscono alcuni primi chiarimenti sui principali aspetti della manovra, con particolare riguardo ai requisiti di accesso ai trattamenti pensionistici.

Continue reading

INPGI / Cumulo gratuito dei contributi previdenziali per i giornalisti iscritti. Ecco come funziona

La ricongiunzione gratuita dei contributi previdenziali, introdotta da una norma della Legge di Bilancio 2017, e’ “una misura che l’Inpgi chiedeva fin dal 2008, per poter tutelare tutti i colleghi con contribuzioni maturate presso l’Enpals, l’Inpdap, o l’Inpgi 2 che, finora, non erano compresi nella legge Vigorelli che assicura il cumulo gratuito solo per le contribuzioni Inpgi e Inps”. Continue reading

8 MARZO/ LE GIORNALISTE CONTINUANO AD ESSERE PENALIZZATE

Nel 2016 le giornaliste dipendenti hanno guadagnato in media meno dei colleghi maschi. Le giornaliste co.co.co di più

La retribuzione media annua dei giornalisti italiani,  nel 2016,  è stata pari a 60.403 euro. In base alle denunce pervenute da gennaio a dicembre 2016, la fascia di età fino a 30 anni ha guadagnato in media 19.654 euro, da 41 fino a 45 anni d’età (48.893 euro), mentre da 56 fino a 60 anni la retribuzione media è stata pari a 87.212 euro. I dati si riferiscono a tutti i giornalisti che hanno contribuito alla determinazione del monte retributivo imponibile dell’anno di riferimento. Continue reading

Inpgi / i Ministeri approvano la riforma / Macelloni: l’Istituto resta autonomo; INPGI / Smentiti i profeti di sventura; INPGI / Pensionati: la solidarietà non è un optional

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – di concerto col covigilante Ministero dell’Economia – ha comunicato oggi l’avvenuta approvazione della riforma previdenziale varata dal Consiglio di Amministrazione dell’Inpgi il 28 settembre 2016.

I Ministeri – condividendone l’impianto complessivo sul piano sostanziale – hanno infatti dato il via libera agli interventi correttivi del regime previdenziale dell’ente, deliberati per garantire la sostenibilità della gestione nel medio – lungo periodo. Continue reading

ADEPP / I PROFESSIONISTI GUADAGNANO IN MEDIA 34 MILA EURO L’ANNO

Il reddito medio complessivo dichiarato dai professionisti si aggira attorno ai 34 mila euro annui. E’ quanto emerge dal paper “Il welfare, ieri oggi domani” realizzato da Paolo Feltrin sulla base di dati Adepp (Associazione degli Enti di Previdenza Privata), di cui fa parte anche l’Inpgi. Gli iscritti agli enti previdenziali privati negli ultimi 10 anni sono aumentati del 20%. Risultano in crescita anche i contributi previdenziali raccolti che, solo nell’ultimo anno, sono aumentati del 2%, mentre le prestazione complessive erogate, nel medesimo periodo, registrano un incremento del 4%. Continue reading